bananarama

Come riciclare il cibo che sta per scadere: la banana

Stop. Sappiamo che stai per fare una delle milleduecento battute sulle banane. Ma questo è un articolo serio con le risposte alla domanda che ti sei sempre fatto: cosa ne faccio di queste banane (quasi) marce?

E’ una legge naturale: le banane di ogni casco venduto al supermercato sanno che un buon 20% di loro è destinato a essere dimenticato da qualche parte, a diventare marrone, molle, appiccicoso. Le banane lo sanno, tu lo sai. Quello che non sai è che potrebbe non essere troppo tardi. Ecco cosa potresti fare con le banane che stanno più di là che di qua.

Fai il banana bread

Già il nome fa scena, è il classico dolce che in un bar hipster pagheresti 8 euro e che puoi fare a casa in 8 minuti. Metti in una ciotola: 2 uova, una tazza di zucchero. Mescola. Poi aggiungi: una tazza e mezza di farina, una bustina di lievito, burro a volontà. Mescola. Alla fine aggiungi le banane maturissime e spiccicale nell’impasto finché non diventa omogeneo. Poi cuoci nel forno preriscaldato a 180 per mezz'ora almeno.

Ti ha punto una zanzara?

La buccia della banana allevia il prurito da puntura di zanzara. Certo, se te la spalmi addosso poi avrai un odere dolciastro che attirerà i topi, probabilmente.

Compra una gallina

Le galline e il pollame in generale apprezzano le bucce di banana mischiate al loro mangime.

Fai il gelato finto

Prima che la banana entri in decomposizione, tagliala a cubetti e mettila in freezer una notte. Poi frulla i cubetti e unisci un po’ di yogurt (ma non è obbligatorio) e quello che ti piace: frutti di bosco, frutti vari, cioccolato, cacao ecc. Il risultato ha la consistenza identica a quella del gelato, e anche il sapore si avvicina molto.

Salva una pianta

Se hai delle piante che non ti sembrano in formissima, fai così: spiccica le banane mature senza buccia e allunga la poltiglia con un po’ di acqua. Sotterra il tutto vicino alla pianta. Le bucce mettile in un barattolo di vetro, aggiungi acqua, e usala per bagnare le piante.