LOVE

Io, me e le app di dating online

Vuoi conoscere una (o più) donne mentre stai comodamente guardando la tv? Facile! Scarica un’app di dating!

Week end, serata con gli amici, state guardando la partita della vostra squadra del cuore e aspettando la delivery della pizza... Vorresti intanto anche conoscere una donna (o più donne) comodamente da casa? Facile! Scarica un’app di dating ed entra nel magico mondo degli appuntamenti online! Lo starting pack dal punto di vista tecnologico è davvero essenziale: ti crei un profilo, selezioni le ragazze che ti piacciono e se anche loro selezionano te si crea un match: da quel momento potrete iniziare a parlare e poi... e poi tocca a voi! 

Ma andiamo con calma... Prima di tutto ti serve creare un profilo. Ed è proprio dietro a questo apparentemente facile dettaglio si nasconde gran parte del tuo possibile successo (o fiasco). La cosa più semplice è accedere con l'account di Facebook e selezionare poi i contenuti da condividere sull’app di dating: 4 o 5 foto centellinamente selezionate + una descrizione accattivante e non troppo lunga (se non sei abbastanza creativo meglio non scrivere niente. No alle citazioni poetiche, forse alle citazioni spiritose).

Ammesso che le ragazze la leggeranno, il consiglio è puntare tutto sulle foto! Ecco alcuni esempi di scatti assolutamente da NON usare!

1.  La foto da “bauscia” con il cocktail in mano/ in discoteca / in barca/ con altre ragazze (molto scollate e/o nude).

2. La foto con gli animali.

3. La foto poetica nella natura.

4. La foto sportiva dove non si vede bene la persona.

5. La foto con effetti strani/manipolazioni digitali/il bianco e nero con il dettaglio colorato.

6. La foto con i bambini del terzo mondo in braccio.

7.  La foto goliardica di gruppo con gli amici: chi sei? Le ragazze sperano sempre il più figo.

8. La foto senza maglietta o un selfie con la maglietta alzata in cui mostri i muscoli e/o petto depilato.

9. La foto selfie in bagno.

10. La foto del cv.

Ok. Ci siamo: hai il profilo, hai lo smartphone in mano, è ora di swappare. Ma quale ragazza scegliere? Qui la forchetta si allarga e il Paese si divide, per citare Mentana... C'è il selezionatore seriale che punta sulla quantità e accetta la qualunque, c’è invece il tipo “controllo qualità” che sotto certi standard neanche tocca il touch screen e chiede direttamente a Siri di cambiargli pagina. C’è poi l’esploratore che attiva l’app solo all’estero o in trasferta e che poi in caso di conquista torna a casa con una ragazza con cui ha scambiato due saluti distante solo 9532 km da lui. La carta vincente sta nel mezzo, fatti la domanda: Con lei ci prenderei un caffè? Se la risposta è sì vai tranquillo e fai like! 😉

1, 2, 3, 4... likes, ecco un match! Tu hai scelto lei e lei ha scelto te. Potete parlarvi! Ma a chi spetta il primo passo? Anche se non esiste un galateo consolidato, il consiglio è: faI tu il primo passo. Cosa dirle? Evita di parlare di tua madre e delle tue ex (se le hai).

 

Non si nasce interessanti, ma curiosi!

È quindi molto probabile che il reale interesse stia dietro la curiosità dell'altra persona e non in quello che scrivi.  

Se la chat va bene probabilmente nel giro di qualche giorno passerete a whatsapp o alle telefonate o Facebook. Non tirare troppo per le lunghe questa fase virtuale: ok conoscersi, ma parlare davanti ad uno spritz è meglio! Proponile di uscire, evitando inviti fraintendibili: no a un caffè dopo cena a casa tua o un appuntamento la mattina troppo presto o la sera tardi. Tutto quello che c'è nel mezzo potrebbe funzionare: sì ad una colazione nel weekend, un pranzo in pausa dal lavoro o un aperitivo. 

Bene! Ha detto sì, ecco una lista di cose da NON fare prima di vederla:

1. Telefonarle: evita di scrivere “Posso chiamarti?” dopo 15 minuti di chat.

2. Mandarle messaggi vocali in cui racconti dettagli noiosi della tua giornata.

3. Tempestarla di messaggi di saluto ogni mattina, pomeriggio e sera.

4. Usare nomignoli (ma chi sei?)

5. Fare troppe domande: se ci parli molto prima sei sicuro di avere altri argomenti quando vi vedrete?  

6. Discutere della propria situazione sentimentale, passata e presente (“La mia ex si sposa tra un mese”. Chi se ne frega.) e soprattutto futura (“La mia prossima ragazza deve avere tanti tatuaggi”. Magari lei non ne ha nemmeno uno).

Dopo l’uscita un messaggio è gradito ma non è indispensabile. Se sei stato bene qualcosa come “grazie per la bella serata, buonanotte” fa piacere, ma piano con i complimenti. Se ci si è piaciuti, un secondo invito dopo qualche giorno è ok. Non per il giorno o la sera dopo, a meno che davvero non sia scattato qualcosa. In generale no ad inviti troppo intimi se la tipa ti piace davvero.

Comunque vada, cerca di mantere un po’ di amor proprio. Se le piaci sarà anche lei la prima a farsi risentire e a risponderti. Se non ti contatta o adduce scuse alla tua proposta di un secondo appuntamento è perchè non vuole vederti quindi ciao ciao. A questo punto hai due opzioni: o continuare a swappare sull’app in cerca di una seconda chance oppure seguire il saggio consiglio di mia nonna

Siediti ai tavolini di un bar in piazza da solo e vedrai che qualcuna a parlarti arriva!