Guinness 6 Nazioni 2019

Italia, sono 19 ko consecutivi: vince anche il Galles per 26-15 all'Olimpico

L'Italia non morde e perde anche contro il Galles nella 2a giornata del Sei Nazioni. Anche questa volta niente bonus difensivo, ma i gallesi non trovano il bonus offensivo (solo due mete per la squadra di Warren Gatland). Due le mete per gli azzurri con Steyn e Padovani.

Niente da fare, ancora una sconfitta per gli azzurri! Anche contro un Galles non tonico, l’avevamo visto contro la Francia e con qualche infortunato di troppo, la squadra di Conor O’Shea rimedia un ko, il 19esimo consecutivo nel Sei Nazioni. Nel primo tempo gli azzurri si difendono con ordine e riescono a rimanere in scia, ma nella ripresa si ammaina la bandiera anche a causa a qualche di infortunato. Il Galles prova a spingere per portarsi a casa il punto di bonus offensivo, ma la squadra di Warren Gatland riesce a portare a casa due mete. Ora testa alla sfida contro l’Irlanda, anche se sarà difficile fare punti contro una squadra che vuole vincere tutto in questo 2019.

Cronaca

Lo 0-0 dura pochissimo con il Galles subito in vantaggio con il calcio di Biggar. L’Italia non difende neanche male, ma gli ospiti sono precisi al calcio con altri punti conquistati da Biggar. Dall’altra parte, invece, Allan ci crede e preferisce andare in touche anziché prendersi punti assicurati col calcio: la scelta del mediano d’apertura azzurro paga e Steyn trova la meta che riapre la partita, con Allan che firma il 7-12 prima della fine del primo tempo. Gli azzurri avrebbero anche la chance di andare sul 10-12, ma Allan sbaglia un calcio piuttosto facile al 40’.

L’Italia parte bene nella ripresa e trova subito tre punti con il calcio di Allan. Il Galles prova a ripartire, ma la squadra di Warren Gatland non sembra essere sicura di sé. Conor O’Shea è costretto ad effettuare qualche cambio con McKilney e Traorè che prendono il posto di Allan e Quaglio non al top fisicamente. Fuori anche Budd e il Galles trova la prima meta di serata, con Adams, sfruttando una superiorità numerica sull’esterno sinistro dopo il gran passaggio di Aled Davies. Gli ospiti trovano la meta che chiuderebbe il match, ma c’è l’in avanti di Jonathan Davies. Watkin allunga, poi è Padovani a trovare la meta ‘della bandiera’ sull’assist di Allan che sbaglia però la trasformazione. Da quel momento l’Italia esce dalla gara: concede un’altra ma viene annullata dal TMO per un in avanti.

Tabellino

Italia-Galles 15-26

ITALIA: 15 Jayden HAYWARD, 14 Edoardo PADOVANI, 13 Michele CAMPAGNARO, 12 Luca MORISI, 11 Angelo ESPOSITO, 10 Tommaso ALLAN, 9 Guglielmo PALAZZANI, 8 Sergio PARISSE, 7 Abraham STEYN, 6 Sebastian NEGRI, 5 Dean BUDD, 4 David SISI, 3 Simone FERRARI, 2 Leonardo GHIRALDINI, 1 Nicola QUAGLIO. A disposizione: 16 Luca BIGI, 17 Cherif TRAORÉ, 18 Tiziano PASQUALI, 19 Federico RUZZA, 20 Marco BARBINI, 21 Edoardo GORI, 22 Ian McKINLEY, 23 Tommaso BENVENUTICt: Conor O'Shea

GALLES: 15 Liam WILLIAMS; 14 Jonah HOLMES, 13 Jonathan DAVIES, 12 Owen WATKIN, 11 Josh ADAMS, 10 Dan BIGGAR, 9 Aled DAVIES, 8 Josh NAVIDI, 7 Thomas YOUNG, 6 Aaron WAINWRIGHT, 5 Adam BEARD, 4 Jake BALL, 3 Samson LEE, 2 Elliot DEE, 1 Nicky SMITH. A disposizione: 16 Ryan ELIAS, 17 Wyn JONES, 18 Dillon LEWIS, 19 AW JONES, 20 Ross MORIARTY, 21 Gareth DAVIES, 22 Gareth ANSCOMBE, 23 Hallam AMOS. Ct: Warren Gatland

Arbitro: Mathieu Raynal (Francia)

I punti: 2’ calcio Biggar (G), 15’ calcio Biggar (G), 19’ calcio Biggar (G), 30’ calcio Biggar (G); 34’ meta Steyn (I), tr Allan (I), 44’ calcio Allan (I); 54’ meta Adams (G), tr Biggar (G), 70’ meta Watkin (G), tr Anscombe (G); 76’ meta Padovani (I)